WICONA ed Ensinger insieme per insulbar RE

I Sistemi in alluminio per finestre, porte e facciate vengono per la prima volta corredati di barrette termoisolanti in poliammide riciclata

WICONA è il primo in Europa, fra i fornitori specializzati di sistemi in alluminio, ad adottare le barrette insulbar RE di Ensinger. Le barrette termoisolanti provvedono al taglio termico dei profili per finestre, porte e facciate e sono prodotte al 100 % in materiale riciclato. Questo migliora decisamente la valutazione del ciclo di vita di tutti i sistemi – senza sottrarre nulla alla qualità e senza alcuna maggiorazione di prezzo per i clienti WICONA.

Il riciclato di poliammide monotipo viene sottoposto ad un processo di upcycling, grazie al quale le sue proprietà risultano del tutto paragonabili a quelle di un materiale nuovo, senza fare alcun ricorso a blend polimerici, né a miscele di riciclati. Con il prodotto che ha sviluppato lo specialista delle materie plastiche Ensinger, si riduce dell'89 % il consumo di risorse fossili, del 32 % il consumo di acqua, e si diminuisce dell'84 % l'emissione di CO2. “Le barrette insulbar RE“ trovano per la prima volta un ampio spettro di applicazioni nei Sistemi WICONA.

L'amministratore delegato di WICONA, Arnd Brinkmann, dichiara: “La leadership di un'impresa, per quanto riguarda l'innovazione, si evidenzia concretamente soprattutto nei nuovi sviluppi che rappresentano un tangibile miglioramento e che fissano nel settore nuovi standard in sostenibilità. Con queste barrette isolanti in poliammide riciclata, WICONA ed Ensinger procedono ora insieme per l'affermazione sul mercato di questa significativa innovazione.”

"In tutto il mondo la sostenibilità sta giocando un ruolo sempre più importante nel settore delle costruzioni ", aggiunge il dottor Roland Reber, Amministratore delegato di Ensinger.
Grazie a questa partnership ora sono disponibili finestre, porte e sistemi di facciata che permetteranno a clienti, architetti, pianificatori e installatori di soddisfare i requisiti attuali e futuri. I sistemi dotati di insulbar RE contribuiscono ad un risparmio sensibile di energia e di costi. La certificazione ambientale del prodotto fornita in dotazione offre inoltre una base affidabile di dati per il miglioramento del bilancio ecologico complessivo di un edificio.”

I clienti beneficiano della dichiarazione ambientale del prodotto (EPD) dell'istituto ift di Rosenheim soprattutto nel caso siano richieste le certificazioni conformi alle classificazioni green building come LEED o DGNB, poiché la EPD costituisce il fondamento della valutazione dell'impatto ambientale di un edificio. I dati delle singole dichiarazioni EPD si possono così confrontare e riunire nel sistema modulare per il bilancio ecologico di un edificio.

Il prerequisito per l'impiego di plastica riciclata da parte di WICONA è stato che questo materiale corrispondesse completamente per efficienza e prestazioni alla poliammide 6.6, normalmente usata per le barrette isolanti, e che non comportasse alcuna limitazione nell'utilizzo. Questi presupposti sono stati soddisfatti da Ensinger al 100%: i profili termoisolanti in poliammide riciclata sono testati con prove d'idoneità secondo DIN EN 14024 e possiedono le stesse caratteristiche meccaniche e fisiche delle barrette isolanti convenzionali in poliammide 6.6.

L'impiego di questo nuovo sviluppo di Ensinger è stato progressivamente introdotto nell'intera gamma dei prodotti WICONA, nei quali già oggi viene adottato per più del 50 %. I profili non necessitano di essere ordinati a parte dal cliente e il loro montaggio non richiede particolari precauzioni per quanto riguarda la lavorazione o la logistica. La validità della garanzia WICONA si estende interamente anche ai sistemi con le nuove barrette isolanti in poliammide riciclata. I clienti possono, dunque, utilizzare questa esemplare innovazione automaticamente senza ulteriori spese e trarne vantaggi a lungo termine.

                                          Questo sito utilizza cookie. Continuando a navigare
                                         sul sito l'utente accetta di utilizzare i cookie. Per saperne di più